BENVENUTO!

Visite: 936

La necessaria spiritualità

Nei tempi attuali è necessario che la spiritualità e le fede prendano il sopravvento sulle cose materiali che ogni giorno attanagliano la nostra vita. La nostra anima ed il nostro cuore soffrono e spesso, in silenzio, ci fanno conoscere questo stato spirituale che, sotto forma di emozioni nascoste, lancia alla nostra mente un grido di allarme. La mancanza di tempo, opprimente conseguenza della vita moderna, non ci lascia un attimo di respiro, né per noi stessi né per le persone che amiamo. La conseguenza più lampante di questo è la sofferenza del nostro cuore e della nostra anima, che vive immersa nei problemi della mente. A lungo andare, quando si trascurano i valori spirituali, le fede e la ricerca della “Verità”, si penetra in uno stato di inconsapevolezza, non si sa più cosa si vuole ed a volte, più gravemente, si perde la coscienza di se stessi, abbandonandosi completamente ad una vita perduta a se stessa, vissuta senza emozioni vere. In questo mondo moderno scompare la libertà individuale, ci si muove seguendo le forme di una società che spinge ad un individualismo povero, privo di valori morali e spirituali, di prìncipi veri su cui basare la propria vita.

Oggi, è facile perdere la propria libertà, che viene ceduta ad una società moderna che, senza alcuna pietà, ci rende"oggetto" della vita, esasperando tutto ciò che abbiamo di più puro. In questi tempi, la ricerca della spiritualità è divenuta una scelta quasi obbligatoria, nel tentativo di correre ai ripari per gli errori commessi in passato, per cercare nuovi sbocchi alla nostra vita e soprattutto perché l'uomo si rende conto, a volte, di aver superato i limiti di una semplice e serena convivenza. Il Signore, quale Dio creatore e nostro Padre, ci ha sempre concesso la libertà di scegliere, poiché il suo desiderio più grande è quello di avere dai propri figli un amore vero e sincero, lasciando a noi stessi questa piena libertà.

Perché questo sito

La nascita di questo sito internet deriva dalla semplice esigenza di diffondere, attraverso moderni mezzi di comunicazione, il messaggio Mariano che Caterina Bartolotta, dal 1973, riceve costantemente da Maria Santissima. I principi ed i metodi che regolano questo fine sono spirituali, e, possono, devono essere annoverati tra i principi evangelici dell'aiuto fraterno e della reciproca ispirazione. Non c’è altro fine che il bene spirituale dei fratelli in Cristo, nel voler diffondere la Missione che la Madonna ha affidato a Caterina Bartolotta, sin da quando aveva circa diedi anni. Questo sito diviene, pertanto, strumento di conoscenza, di approfondimento di una delle tante apparizioni Mariane del nostro secolo. Questo sito internet si propone, semplicemente, di trasmettere il Messaggio di Conversione e di Salvezza che la Madonna desidera che venga diffuso attraverso una donna semplice, priva di sensi personali di protagonismo, con un unico desiderio nel cuore: “compiere, nell’umiltà, la volontà della Madonna”.

L'aiuto fraterno: donare sè stessi per il Signore

Non possiamo parlare di aiuto fraterno senza citare il sacrificio quotidiano di Caterina Bartolotta, che, sin da bambina, ha deciso di compiere senza alcuna remora, senza il minimo dubbio, lasciando che la propria vita fosse, sin dalla prima apparizione, al servizio della Santa Vergine, in una scelta incondizionata di Amore per il Divino. Da allora sono passati 42 anni e questa bambina, oggi moglie e madre di quattro figli, continua la sua missione di “Luce”, attraverso un cammino spirituale e materiale che è simile al cammino di Cristo verso il Calvario. Le molte malattie, che la costringono a continui viaggi per curarsi, il continuo sacrificio per la dedizione ai fedeli e la “molto precaria” situazione economica della famiglia, le fanno vivere ciò che disse Gesù in un Messaggio: "Caterina vive ogni giorno la mia passione". Una passione che si sostiene con l’Amore per Cristo, con la scelta di offrire se stessa e tutta la sua vita per la conversione dei fratelli in Cristo. Un gesto, semplice, ma ben definito, ben visibile, che traspare dalle sue scelte, che bramano ad una sola ed unica ricompensa: l’Amore di Gesù e della Madonna. Un unico e grande fine sostiene il sacrificio di Caterina, poter giungere alla pienezza della gioia compiendo ogni giorno la volontà del Signore.

Camminare verso Cristo senza esitazione

Camminate, non esitate, non lasciatevi traviare dai dubbi terreni. Permettete alla vostra mente di convivere positivamente con il vostro spirito, lasciate che i vostri ragionamenti vi aiutino a capire, e, soprattutto, cercate. Il Signore ha sempre scelto, ha sempre dato, ha sempre voluto donarci delle persone pronte ad amare come Lui ci ha insegnato, pronte a donare se stesse per Amore di Cristo e del Prossimo. Caterina riflette la Volontà Divina del sacrificio, nello stesso tempo, ogni giorno, in ogni momento sa di non vivere per se stessa, ma per gli altri. Cristo e Maria l’hanno voluta come aiuto per servire, per soffrire, affinché, attraverso questa sofferenza, tante anime possano salvarsi, senza che lei le conosca, senza che lei ci abbia mai parlato, senza che abbia mai pensato di “sapere”, poiché il suo Amore, come le ha insegnato Maria, è un Amore che si dona senza chiedere nulla.