L'aiuto fraterno

Visite: 3618

L'aiuto fraterno: donare sè stessi per il Signore

Non possiamo parlare di aiuto fraterno senza citare il sacrificio quotidiano di Caterina Bartolotta, che, sin da bambina, ha deciso di compiere senza alcuna remora, senza il minimo dubbio, lasciando che la propria vita fosse, sin dalla prima apparizione, al servizio della Santa Vergine, in una scelta incondizionata di Amore per il Divino. Da allora sono passati 44 anni e questa bambina, oggi moglie e madre di quattro figli, continua la sua missione di “Luce”, attraverso un cammino spirituale e materiale che è simile al cammino di Cristo verso il Calvario. Le molte malattie, che la costringono a continui viaggi per curarsi, il continuo sacrificio per la dedizione ai fedeli e la “molto precaria” situazione economica della famiglia, le fanno vivere ciò che disse Gesù in un Messaggio: "Caterina vive ogni giorno la mia passione". Una passione che si sostiene con l’Amore per Cristo, con la scelta di offrire se stessa e tutta la sua vita per la conversione dei fratelli in Cristo. Un gesto, semplice, ma ben definito, ben visibile, che traspare dalle sue scelte, che bramano ad una sola ed unica ricompensa: l’Amore di Gesù e della Madonna. Un unico e grande fine sostiene il sacrificio di Caterina, poter giungere alla pienezza della gioia compiendo ogni giorno la volontà del Signore.