Visite: 1650

VINCENZO S. – CATANZARO – Testimonianza: “Fede e spiritualità ritrovate”

Non credo sia facile trovare le parole giuste per descrivere adeguatamente lo stato d'animo di un essere umano in un particolare momento della sua vita o ad una certa ora del giorno; comunque, proverò' a dare testimonianza del mio stato d'animo, cercando di fare chiarezza quanto più possibile dentro di me, e cercando di trovare i termini giusti nel trasmettervelo, rendendovi cosi partecipi dei miei sentimenti più' profondi.

In questi ultimi scorci della mia vita, ho avuto la gioia di provare delle sensazioni bellissime e di attraversare momenti di stato d'animo a dir poco sublimi, come se fossi sospeso nell'etere, leggero come una farfalla; uno stato dal quale non vorresti uscirne mai più' e nel quale mi ritrovo ogni volta che mi soffermo a pensarci. In quei momenti, avverti una sensazione di felicità' interiore, tale che non ti importa niente della realtà' che ti cir­conda , salvo a prenderne atto nel momento in cui ritorni a prenderne contatto. E, sapete quando mi succede in particolare? il lunedì.Quando mia moglie R. viene a prendermi in ufficio per portarmi al Rosario da Caterina. L'attesa che lei arrivi si trasforma in stato ansioso, specialmente se tarda ad arrivare. Ma una volta arrivata, mi acquieto, certo ormai che da Caterina si va'. E' bello e piacevole incontrare le persone che vengono al Rosario, anche se non le conosci; non sai neanche come si chiamano e certamente ognuno ha i propri problemi che non deve esternarli, se non lo vuole; ma, già il fatto stesso di ritrovarci li, è come se ci conoscessimo da tempo; avverti la sensazione di non sentirti solo, e sicuramente una cosa in comune ce l'abbiamo, il bisogno e il desiderio di pregare insieme, la Madonna, quella Santa e Dolce Madonna che ci consente di colloquiare con lei tramite Caterina e che sempre tramite Caterina, attraverso la sua voce e l'espressione del suo volto madoniaco, ci trasmette quei sentimenti di pace, d'amore e di speranza che dovrebbero stare alla base dei sentimenti di ogni essere umano. Ebbene si, Io ammetto con pudore e sincerità, grande è la mia gioia quando vengo al Rosario insieme a mia moglie e verrei lo stesso anche senza di lei. Ormai, conto i giorni e le ore, aspettando che arrivi il lunedì. Tale e tanta è la spiritualità che questa donna riesce a trasmetterti con la sua semplicità, che alla fine non puoi non farne a meno. Da quando frequento questo gruppo di preghiera, la mia vita quotidiana e spirituale è notevolmente cambiata e soprattutto, grazie alle intercessioni di Caterina sulla Madonna ed alle nostre preghiere è notevolmente migliorato il rapporto tra me e la mia dolcissima moglie. Noi, sebbene fossimo legati da un profondo rapporto d'amore, per mia colpa, abbiamo attraversato un brutto e troppo lungo periodo di buio; certamente il. diavolo ci ha messo le corna nel nostro rapporto, ma io non sono stato certamente molto attento nel salvaguardarlo comportandomi da grande peccatore. Devo essere molto grato a mia moglie R., e adesso lo sono profondamente, per la sua perseveranza e la sua grande fede in Dio e verso la Madonna, che mi ha dato l'occasione di conoscere Caterina, consentendomi così di riprendere un percorso di spiritualità che nel corso della mia vita si era interrotto. Adesso spero, anzi voglio, che con le mie preghiere, e con l'aiuto sempre di mia moglie, e con l'intercessione di Caterina sulla Madonna, di diventare un uomo nuovo, anzi, mi sento già un uomo nuovo e che su questo peccatore Dio voglia continuare a costruire la sua Chiesa, fatta di amore, fiducia, e speranza. Grazie, Grazie e ancora Grazie a R. e Caterina.

In fede

Vincenzo S.

Catanzaro,

Testimonianza rilasciata in forma scritta. Documento originale firmato, registrato ed archiviato. - E' vietata qualsiasi forma di duplicazione dei contenuti senza la necessaria autorizzazione scritta. Tutti i diritti riservati. Copyright 2008-2016.